a

Le notizie (che non debbono mai mancare), gli approfondimenti, le storie, i pareri, l'interazione.

Giornalista sportivo - sempre meglio che lavorare.
Gli ultimi articoli

La foto è di @alessandrogarofalophoto e l’avrete già riconosciuta tutti perché tutti sapete dove eravate quel giorno a quell’ora. Quella Coppa Italia è il nostro Mondiale 2006, è

Viale Nizza, Sorrento: c'era una volta Rino Gattuso ed è stato per davvero come nelle favole. C'era una volta un bar, tabacchi, pub che si chiamava Chez Max

Catenaccio e contropiede, il marchio di fabbrica del Napoli di Gattuso è questo, lo si è capito contro Cagliari, Brescia e Barcellona. Palleggio spesso lento e stucchevole in

Il vecchio calcio, quello di un tempo. Un tiro e un gol nel secondo tempo, forse nell’unica occasione in cui il Napoli è andato nella metà campo avversaria.

Che Napoli è quello uscito dal mercato e ora finalmente al completo? Al netto della sconfitta con il Lecce, è squadra forte ed intrigante ma ancora prova di

Che bello questo Napoli “operaio specializzato”. Densità, uscite giuste e qualità nelle ripartenze. Tanta sciabola (Di Lorenzo eccellente) e il fioretto di Insigne. Juventus annichilita da “mutuo soccorso”

Dov’è Aurelio De Laurentiis, dov’era ieri quando il Napoli perdeva la quarta gara casalinga consecutiva facendo venire le lacrime agli occhi non solo a quel tenerissimo bambino ripreso

Sai che è un attimo (Paola Turci, 1997) Un attimo e ti ritrovi dalla parte destra della classifica, un attimo e prendi un legno che ti cambia poi il